Il Palazzetto Bru Zane

Il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française ha la vocazione di promuovere la riscoperta e la diffusione internazionale del patrimonio musicale francese del grande Ottocento (1780-1920), occupandosi sia di musica da camera sia del repertorio sinfonico, sacro e lirico, senza dimenticare i generi «leggeri» che caratterizzano lo spirito francese nel XIX secolo (chanson, opéra-comique, operetta). Il centro, che è stato inaugurato nel 2009 e ha sede a Venezia in un palazzo del 1695 appositamente restaurato per ospitarlo, è una realizzazione della Fondation Bru.

Ricerca

Grazie a costanti indagini, la ricerca consente di riscoprire partiture dimenticate o inedite. Realizzata in partenariato con musicologi e presentata da istituzioni internazionali, privilegia il contatto diretto con i discendenti dei compositori ottocenteschi. L’attività scientifica si concretizza nell’organizzazione di convegni e giornate di studio, nonché nella digitalizzazione e catalogazione di preziose collezioni.

Concorsi & Didattica

Giovani talenti vengono associati alla programmazione del Palazzetto attraverso progetti didattici e concorsi internazionali al fine di essere un trampolino di lancio per l’inserimento professionale. Attraverso questi progetti, i giovani artisti si confrontano con le realtà del mondo musicale contemporaneo, sviluppando al tempo stesso il proprio senso critico e la propria personalità: il contatto con opere per le quali non esiste ancora alcuna tradizione interpretativa li impegna a trovare in se stessi ispirazione e convinzione.

Programmazione

La scelta di contattare artisti di ogni paese per elaborare assieme a loro programmi attraenti e originali, rispettando al tempo stesso le specificità interpretative di ciascun musicista, consente al Palazzetto Bru Zane di ideare delle stagioni spaziando dalla musica da camera alle grandi opere sinfoniche e liriche. Ogni anno alcuni temi conduttori tracciano un panorama rappresentativo di un’epoca, di un genere musicale o dell’opera di un compositore sconosciuto. La diffusione internazionale dei concerti programmati dal Palazzetto allarga notevolmente il pubblico e le istituzioni culturali coinvolte, valorizzando contemporaneamente il lavoro degli artisti. I programmi “fuori città”, ideati in collaborazione con altre istituzioni, rafforzano e arricchiscono la rete dei partenariati dalla Cina al Canada e dal Libano fino ai paesi dell’Europa dell’Est.

Edizioni & Dischi

L’attività editoriale consente di trasmettere al più ampio pubblico una conoscenza e un’analisi sempre più affinate del repertorio romantico. Grazie alla pubblicazione di testi scientifici e volumi tascabili, il Centro consente di condividere la riflessione di studiosi anche in ambiti diversi dalla musicologia: letteratura, arti dello spettacolo, storia dell’arte. In parallelo, l’edizione di partiture musicali, la maggior parte delle quali non sono mai state pubblicate, rende possibile la programmazione di opere rare e originali. Infine, un’intensa politica di registrazione discografica fissa l’esito artistico dei progetti sviluppati.