programmation_presentation

Stagione 2017 – 2018

Il 2018 offrirà al Palazzetto Bru Zane l’occasione di celebrare il bicentenario della nascita di Charles Gounod, una delle figure fondamentali del romanticismo francese. Il compositore, noto per opere famose come Faust e Roméo et Juliette, sarà affrontato da prospettive diverse, che mostreranno quanto sia ancora incompleta la conoscenza del catalogo dei suoi lavori. Nell’ambito della lirica, sono in programma la prima creazione in tempi moderni della sua ultima opera, Le Tribut de Zamora, a Monaco di Baviera, nonché La Nonne sanglante, in coproduzione con l’Opéra Comique, e la prima versione del Faust (1859), con dialoghi, mélodrames e numerosi brani inediti per il pubblico di oggi, al Théâtre des Champs-Élysées.
Ma Gounod sarà rivelato anche come sinfonista, camerista e autore di musica sacra, attraverso concerti, registrazioni, libri e convegni.

Come introduzione a questo ciclo, previsto per la prossima primavera, l’autunno porterà alla ribalta uno dei mentori di Gounod: il compositore ceco Antoine Reicha, naturalizzato francese dopo molti anni di permanenza a Parigi, in particolare come insegnante di contrappunto al Conservatorio. Reicha influenzò profondamente Berlioz, Liszt, Franck e altri, grazie alla sua visione moderna dell’armonia e alla sua concezione innovativa del contrappunto. Sonate, trii, quartetti e quintetti daranno un’idea del suo stile, vicino a quello di Boëly o di Onslow.

In tournée, il Palazzetto Bru Zane presenterà tre nuove produzioni sceniche. Con Mam’zelle Nitouche di Hervé, Pierre-André Weitz continua il suo lavoro sul padre dell’operetta, dopo il successo ottenuto con Les Chevaliers de la Table ronde nel corso delle ultime due stagioni. Il Centre de musique romantique française ritroverà per una nuova collaborazione anche la Compagnia Les Brigands, con Les p’tites Michu di André Messager in un allestimento firmato da Rémy Barché. Infine, lo spettacolo di Lola Kirchner dal titolo 2 operette in 1 atto, unendo Les deux aveugles di Offenbach e Le compositeur toqué di Hervé, permetterà al pubblico di mettere a confronto i rispettivi talenti di questi due maestri dell’operetta.

Il Festival Palazzetto Bru Zane a Parigi, giunto alla sua sesta edizione, cambia formato con 26 concerti e rappresentazioni dal 1° al 29 giugno 2018, invitando gli spettatori a ripercorrere l’Ottocento musicale in tutta la sua varietà nella Parigi musicale di oggi: al Théâtre des Bouffes du Nord, all’Opéra Comique, al Théâtre de l’Athénée, all’Auditorium di Radio France, alla Philharmonie de Paris e al Théâtre des Champs-Élyseées.

In Germania, il Palazzetto Bru Zane andrà in trasferta invernale al RADIALSYSTEM V di Berlino dal 1° al 3 dicembre 2017, per la prima edizione di un nuovo festival destinato a far scoprire la musica romantica francese al pubblico berlinese.