Conferenze

Olimpie tra Parigi e Berlino. Spontini e la nascita dell’opera europea

Un compositore italiano, due librettisti francesi, uno scrittore romantico tedesco, tutti sotto l’egida del più illustre intellettuale dell’Illuminismo: questa potrebbe essere la sintesi di Olimpie. L’epoca della Restaurazione è un periodo di profonde trasformazioni economiche e sociali, che si riflettono nella nascente industria dello spettacolo. Musicisti come Spontini adattano le forme dell’opera a questi cambiamenti, cercando mezzi espressivi che lascino un’impronta sul pubblico. Olimpie nasce a Parigi, ma si sviluppa a Berlino, seguendo le sorti del suo creatore e arricchendosi di nuova linfa musicale, in una sorta di work in progress che ha reso questo lavoro uno dei più ammirati e rispettati dai maestri della generazione romantica.

conferenze_spontini

Relatori

Oreste Bossini