Ciclo I musicisti nella Grande Guerra

La cathédrale blessée

Jean Cras visse la Grande Guerra sul Mare Adriatico, al comando della torpediniera “Commandant Bory”. Nel corso delle sue licenze, portò avanti la sua attività di musicista: l’orchestrazione di Polyphème e la composizione di opere per pianoforte, in particolare le quattro Danze che, contemporanee dei Nocturnes di Louis Vierne, confermano che il conflitto mondiale non interruppe la produzione dei compositori francesi. Tuttavia, queste opere esprimono i sentimenti dei loro autori di fronte all’orrore dei combattimenti o alla perdita dei loro cari? Sarebbe arduo affermarlo con certezza. La Cathédrale blessée di Mel Bonis, scritta nel 1915, fa invece esplicito riferimento al bombardamento della città di Reims.

piano, musica classica, La Cathédrale blessée_Mel Bonis, Fauré, Vierne, Jean Cras

Programma concerto

Gabriel FAURÉ
Notturno n. 1 in mi bemolle minore op. 33
Jean CRAS
4 Danze (estratti): Danza tenera, Danza animata
Poèmes intimes (estratti): 1. En Islande, 4. Recueillement
Mel BONIS
Barcarolle
Romance sans parole op. 56
Au crépuscule op. 122
La Cathédrale blessée
Chanson du rouet

Louis VIERNE
Notturno n. 13 op. 34

Interpreti

François Dumont pianoforte